Chiese

Le chiese già appartenute agli enti religiosi (conventi e monasteri) soppressi nella seconda metà del XIX secolo con le cosiddette leggi eversive dell'asse ecclesiastico sono al tempo stesso parte essenziale del patrimonio del Fondo edifici di culto e oggetto della sua azione amministrativa che si realizza nei quattro compiti indicati nella norma istitutiva: conservazione, restauro, tutela e valorizzazione. È qui possibile consultare il catalogo delle chiese, per ciascuna delle quali viene indicata la localizzazione geografica, l'Ordine o la Congregazione religiosa soppressa di provenienza e la norma originaria in base alla quale il bene è poi giunto al Fondo edifici di culto, attraverso i passaggi istituzionali descritti nella sezione Storia. Da ogni scheda si potrà, inoltre, accedere alla documentazione di archivio collegata e visualizzare, se presenti, le pertinenti immagini dell'Archivio fotografico.